Il giornale nella tua posta... elettronica

Un po' di tempo fa vi avevo proposto un sito che vi permetteva di avere un documento in formato PDF partendo da un feed RSS (vedi qui). In pratica un sito che impagina in stile "quotidiano" i post di un qualsiasi sito. Oggi vi propongo un sito molto simile ma, secondo me, più funzionale. Quanti di voi in ufficio non hanno la connessione ad internet e magari durante la pausa pranzo vorrebbero informarsi su cosa accade nel mondo? Basta andare sul sito Tabbloid, magari una sera da casa e inserire i feed RSS dei siti che vi interessano. Poi inserendo il vostro indirizzo di posta elettronica, riceverete con cadenza giornaliera o settimanale a seconda delle vostre preferenze all'ora che deciderete voi, un documento in PDF con tutte le notizie o i post dei blog dei vostri siti preferiti. In questo modo rimarrete sempre aggiornati pur non avendo una connessione ad internet, vi basta la posta aziendale. Il sito è in italiano, molto intuitivo e totalmente gratuito. Iniziate inserendo il feed di questo sito (http://feeds.feedburner.com/LiveHi-TechNews?format=xml) oppure vedete quelli che avevo proposto qui.

L'immagine è di proprietà di Tabbloid

Torna all'inizio

Facebook, meteo, calcio e altro: tutto a portata di mano

Creato per gli inglesi, ma utilissimo anche per gli italiani. Vi sto parlando di Snaptu, un programmino Java per telefonini e smarphone che vi permette di avere una serie di "strumenti". Previsioni meteo, Facebook, Google Calendar, Picasa, aggregatore di feed RSS, risultati delle partite di calcio in tempo reale di moltissimi campionati tra cui quello italiano e tanto altro tutto in un solo programma. Personalmente le applicazioni che più ho gradito sono tre. La prima è quella delle previsioni meteo affidate al "solito" sito americano AccuWeather (già citato qui) dove è possibile avere informazioni sul vostro comune e non generalizzato ai capoluoghi di provincia. La seconda è quella con i risultati in tempo reale delle partite di calcio che oltre a fornire i risultati dei campionati di tutto il mondo, fornisce anche i tabellini completi con le marcature, ammonizioni, espulsioni e sostituzioni. Inoltre è possibile leggere, solo in inglese, le notizie della vostra squadra del cuore. E poi ovviamente non poteva mancare l'applicazione molto completa sul social network più utilizzato del momento: Facebook che vi permetterà di interagire con i vostri amici anche quando non potete utilizzare il PC. L'applicazione è gratuita e c'è anche la possibilità di proporre agli sviluppatori nuove funzioni. Per averla basta cliccare qui e funziona sulla maggior parte dei cellulari in commercio, io l'ho provato su un Nokia con sistema operativo symbian sull'HTC Diamond con sistema operativo Windows Mobile e funziona egregiamente. Il programma è in inglese e ovviamente richiede una connessione internet, quindi attenzione ai costi di connessione.

Torna all'inizio

Ancora monitoraggio del GRA

Ho scritto diversi post sul montoraggio del traffico ed in particolare per il traffico del Grande Raccordo Anulare di Roma, perchè chi vive nella capitale sa quanto sia difficile prevedere la durata di un itinerario passando per il "raccordo". Le diverse soluzioni che vi avevo proposto (link1 e link2) erano belle graficamente ma altamente sconsigliate a chi non ha una tarrifa flat per la connessione a internet dal cellulare. Oggi vi propongo due alternative, entrambi efficaci in quanto la fonte dei dati è la medesima delle precedenti: OCTO Telematics, ma decisamente più economica per quanto riguarda la connessione. La prima è un sito WAP che può essere consultato anche da vecchi cellulari con il display monocromatico, infatti basta inserire dal browser del proprio cellulare il seguente indirizzo http://www.baluardoproductions.com/gra/ e vedremo il nome delle uscite del gra con un quadratino colorato che indica la velocità media come su OCTO Telematics e dentro al quadratino c'è l'iniziale del colore in modo da rendere fruibile il sito anche per i cellulari chenon hanno il display a colori. La secnda soluzione ha un impatto grafico migliore, infatti scaricando una piccola applicazione JAVA sul proprio telefono, comparirà sul nostro display lo schema stilizzato del GRA come quello che si vede dal sito, ma con un notevole risparmio di dati scaricati rispetto alla consultazione del sito stesso. L'applicazione può essere scaricata da qui e può essere instalalta sulla maggor parte dei telefonini moderni, palmari e BlackBerry. Vi ricordo che le connessioni sono a pagamento a meno che non abbiate una tariffazione flat ma queste due soluzioni hanno un costo decisamente contenuto.

Torna all'inizio

Aiuta l'ambiende riciclando il cellure e...

Chi di noi non ha un vecchio cellulare inutilizzato chiuso in un cassetto? bene, è arrivato il momento di ridargli nuova vita, infatti è possibile tramite il sito Soldi per il tuo cellulare, riciclare il proprio telefono inutlizzato e potremmo anche gudagnarci qualche Euro. Dal sito infatti, spedire gratuitamente il proprio telefono ad un centro di riciclaggio. Per alcuni modelli è previsto anche un corrispettivo in denaro che verrà visualizzato nel form di compilazione. Ovviamente lo scopo non è quello di vendere il telefono ma quello di aiutare l'ambiente, infatti E Polis, testata giornalistica free press, promette di piantare un albero per ogni cellulare riciclato, indipendentemente dal suo valore. La procedura è estremamente semplice e non costa niente, potrete anche richiedere la busta preaffrancata per la spedizione o se avete già una busta vi basterà stampare l'etichetta per spedirla a carico del destinatario. L'eventale importo valutato per il vostro cellulare, vi verrà spedito entro 30 giorni dalla spedizione. Quindi non vi resta che registrarvi qui per togliere da casa un "imbroglio" e aiutare l'ambiente.

Torna all'inizio

Giochiamo tutti in borsa

La crisi economica delle ultime settimane ha coinvolto un po' tutti e in molti, inevitabilmente hanno iniziato a capire un po' come funziona l'economia.
Dow Jones, S&P/Mib, Topix, NIkkei, ecc. ormai hanno invaso le nostre case e chiunque abbia visto un telegiornale negli ultimi tempi ne avrà sentito parlare. Immagini di uomini in maniche di camicia e cravatta al telefono che fanno strani gesti, grafici aggiornati in tempo reale, titoli che scorrono su grandi pannelli luminosi, ma cos'è questo strano mondo della borsa? Si sente dire in giro sempre più spesso in modo molto improprio l'espressione "giocano in borsa". Bhe visto quello che si è sentito, l'ultima cosa che si può dire è proprio che quegli individui stiano giocando. Però se questo modo vi ha affascinato e volete anche voi "giocare sul serio" in borsa lo potete fare senza rischiare i vostri soldi. Infatti tramite una registrazione gratuita, avrete a disposizione 100.000 fantaeuro virtuali per creare il vostro portafoglio comprando e vendendo titoli con le reali quotazioni. Vince il gioco chi fa aumentare di più il valore del proprio portafoglio virtuale. Per registrarvi al gioco basta registrarsi qui e iniziare a comprare. Un gioco simile è presente anche sul sito della Borsa Italiana. Anche qui bisogna effettuare una registrazione gratuita ed è possibile utilizzare il gioco per monitorare il proprio reale portafoglio o competere con altri utenti. Per poter accedere, basta cliccare qui e registrarsi. La stessa cosa ma senza la possibilità di competere con altri utenti, la offre anche Yahoo. Basta avere un account sul portale e accedere qui per creare e monitorare il vostro portafoglio. Magari può essere un'ottima prova per imparare ad essere trader e "giocare" in borsa sul serio.


Le immagini sono dei siti proprietari

Torna all'inizio

Uno screensaver per una giusta causa

Nel 1999 l'università di Berkley sviluppò una delle prime applicazioni di calcolo distrbuito per PC, per aiutare la ricerca di intelligenza extraterrestre grazie all'anlsi di segnali radio provenienti dall spazio: era nato SETI@home. Visto l'enorme successo ottenuto, la stessa università ha prodotto una piattaforma universale di calcolo distribuito denominata BOINC: Berkley Open Infrastructure for Network Computing. In pratica installando questa applicazione e aderendo a uno dei progetti, metterete a disposizione la potenza di calcolo del vostro computer come se si creasse un mega elaboratore composto da tanti processori sparsi nel mondo. L'applicazione scaricherà dai server del progetto un piccolo file sul vostro PC e da quel momento il computer elaborerà il file scaricato e al termine del lavoro richiederà di conettersi per rispedire i risltati dell'elaborazione e scaricare un nuovo file. In tre anni il solo progetto SETI@home aveva eseguito 1021 operazioni in virgola mobile grazie alla condivisione di 5 milioni di computer sparsi in tutti il mondo. BOINC vi permette oltre a gestire uno o più progetti contemporaneamente, anche a gestire le risorse del proprio PC; ad esempio si può impostare la percentuale di CPU da dedicare alle elaborazioni oppure di utilizzarlo solo con l'avvio dello screensaver quindi quando non utilizziamo il PC. Tutti i progetti hanno una grafica molto accattivante in modo da non avere il solito screensaver ma un programma di calcolcolo che può aiutare a risolvere un problema che ci sta a cuore. Infatti ci sono progetti per risolvere complesse formule matematiche, progetti inerenti alla medicina, alla fisica, all'astronomia, ai cambiamenti climatici, ecc. Il sito ufficiale di BOINC è http://boinc.berkeley.edu/ la piattaforma può essere scaricata da qui ed è disponibile per Windows, Linux e MacOS, mentre la lista ufficiale dei progetti dala quale è possibile aderire a quello che più ci interessa, è reperibie da qui.
Ogni progetto ha poi il suo sito con le statistiche, gruppi e software aggiuntivi per monitorare il progetto, creare firme per le propre email e attestati di partecipazione. Ovviamente se volete potete anche fare donazioni o comprare gadget inerenti a vari progetti. Qui è possibile visitare il sito italiano di BOINC e avere ulteriori informazioni, leggere le FAQ o partecipare alle attività dando un uleriore supporto.

Il giornale del blog

Chi segue il mio blog, sicuramente è un appassionato di tecnologia e ha una certa avversione per quelle che definosco scherzosamente "cose low tech" ma ci sono cose che non riusciamo ad abbanodonare come quella di sfogliare un quotidiano. E se riuscissimo ad unire le due cose? Ad esempio se invece di leggere il blog dallo schermo, lo "sfogliassimo" su carta? Più volte ho parlato dei feed RSS e vi assicuro che hanno un potenziale elevatissimo, basta solo trovare i giusti strumenti per sfruttarli. La maggior parte dei siti di informazione ha i feed RSS e anche questo blog non poteva non sfuttare questa tecnologia come accennato in questo post ma tramite il sito Feed Journal è possibile, inserendo semplicemente il feed che vi interessa, creare un file PDF da poter stampare o leggere tramite palmari, smartphone, ecc. Infatti dopo aver inserito il link nell'apposita casella, in pochi minuti arriverà al vostro indirizzo di posta elettronica il link del file PDF generato. Il layout ricorda quello di un quotidiano su carta stampata. Potete iniziare subito inseredo il link del feed di Live Hi-Tech: http://feeds.feedburner.com/LiveHi-TechNews?format=xml oppure come segnalato su un post precedente potete inserire il feed di Google news per avere una completa rassegna stampa oppure i feed del vostro blog o sito preferito. Il servizio è gratuito ma c'è anche una versione a pagamento la più rilevante è quella che si possono inserire più feed in un'unica elaborazione ma il costo a mio avviso è elevato $59 al mese.

L'immagine è di proprietà di Feed Journal

Torna all'inizio

Morange e sei connesso con il mondo

La tecnologia avanza e modifica le nostre abitudini. Negli ultimi anni il settore tecnologico che ha subito più innovazioni, è sicuramente quello delle telecomunicazioni. Basti pensare che quando si apprese il potenziale degli SMS, ci fu un verio e proprio "boom" che in Italia specialmente, stenta a dare segni di "vecchiaia". Con il tempo i sistemi di comunicazone sono cambiati specialmente in ambito di telefonia mobile, infatti sono nati gli MMS che consentono di inviare anche foto, video o musica, ma ritengo che i costi sono ancora elevati anche perchè ci sono sistemi di comunicazione più economici ed immediato ma semplicemente meno pubblicizati e quindi meno fruiti. Sembrava che le email stessero iniziando a decollare ma al momento il maggior utlizzo di questo sistema dall'elevato potenziale è "riservato" ancora ai computer ed ai possessori del BlackBerry. Infatti sono in molti a non sapere che è possibile inviare e ricevere con il prorpio celluare anche email a costi ridotti rispetto agli MMS. Negli Stati Uniti le email con il cellulare già sono passate di moda infatti tra gli americani è molto diffuso l'utilizzo del PPT, overo Push to Talk. Questo sistema in pratica trasforma il cellulare in una sorta di walkie talkie, solo che invece di sfuttare semplicemente l'etere per trasmettere la voce, utilizza la connessione internet, superando quelle che sono le limitazioni delle ricetrasmittenti. In Italia questa cosa è stata utilizzata in via sperimentale da TIM ma mai pubblicizzata, un vero pecaccato. Un altro sistema che ormai si sta diffondendo anche in Italia è l'istant messaging dai cellulari. Visto l'enorme successo che ha avuto MSN e Google Talk si è pensato di trasferire questo modo di comunicare immediato ed economico anche sui cellulari. Dopo quest'ampia introduzione che spero che non vi abbia annoiato, vi presento un software per cellulari che vi aiuterà ad essere "conessi con il mondo". Come sempre vi ribadisco che questi software sono molto utili ma è meglio utilizzarli con una connessione ad internet flat in modo da non esaurire tutto il vostro credito o trovarvi una boletta salatissima. Imaginate un programma gratuito sul vostro cellulare che vi permette di chattare con i vostri amici utilizzando il vosto account preferito (MSN, Google Talk, AOL, ICQ, ecc.), di ricevere le email in modalità push come un BlackBerry, di leggere le vostre notizie preferite tramite la tecnologia RSS, di avere le previsioni meteo sempre aggiornate, di avere un browser, di poter accedere a un social network e trovare i vosti amici su Facebook, di avere un disco virtuale di 5 Gb e di poter condividere le vostre foto, ecc. Se avete imaginato tutto questo, avete imaginato "Morange V" Il software è solo in lingua inglese e cinese e per poterlo utilizzarlo basta registrarsi gratuitamente sul sito o direttamente dal cellulare. Il programma utilizza la tecnologia JAVA, quindi può essere installato sulla maggior parte dei cellualri moderni e può essere scaricato direttamente dal vostro cellulare andando al sito WAP http://m.morange.com o può essere scaricato da qui.

L'immagine è di proprietà di Morange

Torna all'inizio.


Google Chrome ed Explorer risponde

Sono lontani i tempi in cui per navigare si usava solo Internet Explorer e gli utenti più "ribelli" usavano Netscape. Ora sembra che sia nata una vera e propra guerra di browser, infatti mentre Firefox sta conquistando consierevoli fette di utenti, Google ha lanciato il suo browser (vedi post) e Microsoft fa vedere che bisogna ancora fare i conti con Internet Explorer. Infatti recentemente Microsoft ha lanciato la seconda versione beta del suo browser versione 8. Già dalla versione 7 aveva introdotto la navigazione con i "tab" come Firefox e Opera ma IE ci presenta ulteriori novità. E' notorio che la sicurezza non era il forte di Internet Explorer ma le novità introdotte sono molto interessanti. Quella più innovativa è sicuramente il filtraggio dei siti deputati al phishing o comunque fasulli quelli che nel gergo si chiamano fake. Inoltre sarà data la possibilità agli utenti di segnalare i siti sospetti. Tra le altre novità c'è la navigazione "anonima" che non lascia traccie sul PC già intrododda da Chrome, anche se questa funzionalità non la reputo mportantissima, infatti basta esegure Ccleaner prima dello spegnimento del PC e verrà cancellato tutto, mentre con Firefox è possibile cancellarli automaticamente alla chiusura del browser.
Con IE sarà possibile cliccando il tasto desto del mouse compiere alcune azioni come cercare un indirizzo con Live maps oppure cercare un contatto su Facebbok o ricercare oggetti su Ebay. Una novità interessante invece è quella che si possono tenere sotto controllo una parte di una pagina web, "ritagliandola" e inserendola nella barra dei preferiti in modo che quando questa area verrà aggiornata, lampeggierà il relativo preferito. Molto utile per tenere sotto controllo delle notizie o per esempio le aste su Ebay. Ma anche qesta non mi sembra una vera innovazione, tutto questo si può fare anche gestendo gli RSS, anche se mi rendo conto che per i meno esperti risulta molto più semplice questa soluzione. Forse sono molto affezionato a Firefox, ma reputo che al momento è il browser più versatile, anche perchè tutto quello che non fa il browser lo fanno gli add-on e fanno molto di più, anzi cose che gli altri browser al momento sognano solo. Per chi fosse interessato Internet Explorer 8 in italiano può essere scaricato da qui, mentre per la pagina ufficiale basta andare qui.

Le imagini sono di proprietà di Microsoft

Torna all'inizio


Architetto fai da te

E' da tempo che non scrivo spero di riconquistarvi con questo programmino freeware. Chi non ha sognato almeno una volta nella vita di costruire la casa dei propri sogni? Molti ci riescono e molti continuano a sognare. Ma oggi il vostro sogno può diventare in 3D scaricando da qui "Sweet Home 3D", disponibile ovviamente per Windows ma anche per Mac e Linux. Questo semplicissimo programma vi permetterà di disegnare la pianta della vostra casa, ma anche di arredarla, dipingere le pareti, inserire porte e finestre, l'unico limite è la vostra fantasia e mentre la progettate prende vita la casa in 3D. Il programma è disponibile in molte lingue tra cui anche l'italiano. Nella versione base ha circa 75 mobili già inclusi, ma sarà possibile scaricarne altri gratuitamente da qui e se volete, ne potete creare altri seguendo il manuale, purtroppo in lingua francese ma con l'aiuto del traduttore di Google, non ci saranno grossi problemi. Ora non vi resta che progettare e sognare

Photosynth e la foto prende vita

L'accoppiata tra le macchine fotografiche digitali e internet, ha generato un fenomeno che ha riscosso un notevole sucesso: il photo sharing, ovvero la condivisione delle foto. Il più noto sito di photo sharing è Flickr di Yahoo. Ma questa volta a fare da concorrenza a Yahoo non è Google ma è Microsoft, infatti ha creato una nuova pattaforma che stravolge la condivisione delle immagini così come l'abbiamo sempre vista. Questa rivoluzione è Photosynth e permette di "rivivere" i luoghi che abbiamo immortalato con la nostra fotocamera digitale come un gioco in 3D o meglio come in Google Street. Infatti dopo aver caricato la nostra fotografia, il sistema cerca nel suo archivio altre foto scattate nello stesso luogo e crea un collage di tutte le foto che trovano corrispondenza con la nostra rendendo la foto "navigabile" in modo da poter esplorare nuovaente i luoghi che abbiamo immortalato. Occorrono dalle 20 alle 300 foto per avere l'immagine navigabile completa, ma Photosynth si avvale di un illustre collaboratore: National Geographics che mette a disposizione il suo archivio fotografico per incrementare il livello di dettaglio dell'imagine finale. Al momento Photosynth funziona solo per le versioni XP e Vista di Windows. Altro requisito è ovviamente almeno la versione 6 di Internet Explorer o Firefox, almeno 256 Mb di RAM ma è consigliato 1 Gb, una scheda video con almeno 32 Mb di RAM e un account sul Microsoft Live, quelo che si usa per Messenger.





Torna all'inizio

Le imagini sono di proprietà Microsoft

Caccia al ladro

Qualche giorno fa ho pubblicato un post che descriveva un software in grado di avere qualche informazione relativa al vostro ladro nel caso in cui venga rubato il vostro cellulare. Oggi vi propongo un software simile ma questa volta è rivolto al vostro notebook. Infatti negli ultimi anni quelli che un po' di tempo fa venivano chiamati semplicemene portatili, hanno preso il sopravvento e sono sempre di più le persone che ne hanno uno, sia per svago sia per lavoro. Aumentando i notebook, aumentano anche i furti ma questa volta ci viene in aiuto l'Università di Washington con un software chiamato "Adeona". Infatti vi basterà installare questo piccolo software (circa 2 Mb) sul vostro computer e appena il vostro ladro si connetterà ad internet, spedirà periodicamente l'IP ad un server deputato al tracking dei PC rubati, in modo da poter rintracciare la locazione aprossimativa del vostro PC e ovviamente l'ISP con il quale si collega il ladro. Il software è disponibile per Windows XP e Vista ma anche per Linux e Mac OS. Per quest'ultimo sistema operativo, è stata implementata un'ulteriore funzione che attraverso la webcam integrata, invierà anche la foto le vostro ladro, così oltre alla locazione potremmo dare anche un volto a chi ha rubato il computer.
Spero che presto questa funzione venga implementata anche nelle versioni per Windows e Linux anche perchè sono sempre più i portatili che hanno la webcam integrata e il software è ancora alla versione 0.2.1a quindi questo è solo l'inizio. Il software è su licenza GNU GPL, quindi totalmente gratuito e può essere scaricato da qui.

Torna all'inizio

Le immagini sono del sito proprietario

Che tempo farà domani?

Lo so che è ancora estate e che è presto per essere informati sulle previsioni metereologiche ma da una statistica risulta che sono due gli argomenti principali ai quali si interessano gli italiani. Premesso che gli italiani sono anche appassionati di cellulari, oggi vi propongo uno dei tanti modi per consultare le previsioni metereologiche in mobilità. Uno dei siti internet di metereologia più consultati in Italia è Il Meteo.it e da qualche tempo ha sviluppato anche una versione WAP digitando dal browser del proprio cellulare il seguente indirizzo http://mobile.ilmeteo.it/
A meno che non abbiate una tariffa flat per la navigazione dal vostro telefono, vi consiglio un'alternativa sempre targata Il Meteo.it. Infatti potete scaricare sul vostro cellulare un piccolo programmino Java chiamato Micro Meteo, che vi permette di consultare le previsioni del giorno e quelle dei successivi 6 giorni aggiornate in tempo reale con i dati del sito Il Meteo.it con una spesa irrisoria di un paio di centesimi di Euro a consultazione. Il programma lo potete scaricare dal PC per trasferirlo al cellulare direttamente da qui, mentre se volete effettuare il downolad direttamente sul proprio cellulare, basta digitare il seguente indirizzo dal browser del telefonino: www.gsm-soft.com/wap/

Torna all'inizio

Le immagini sono dei siti proprietari

E' arrivato il "Gbrowser"

I rumors l'avevano preanunciato da tempo ma si sa, quando si parla di Google non si sa mai quanto sia vero e quanto sia voluto dai fans del motore di ricerca più famoso e più discusso al mondo.
Chrome è questo il nome del nuovo motore di ricerca con brand Google ed è già pronta una versione beta in italiano. Se volete scaricarla basta cliccare qui. A prima vista è molto spartano ma anche se si tratta di una versione beta, già sono presenti diverse innovazioni esclusive come la navigazione in incognito che non lascia traccia sul PC delle attività fatte con il browser, poi c'è un mosaico con le pagine web più visitate, una funzione che ci permetterà di accedere alle nostre applicazioni web preferite direttamente dal desktop e una funzione di suggerimento automatico per le nostre ricerche. Ovviamente il browser ha anche la funzione multitab già presente anche sull'ultima versione di Explorer che è stato l'ultimo ad adottare quasta utilissima funzionalità. Staremo a vedere se anche per i browser, Google riuscirà ad avere il primato, in attesa della prossima sorpresa che ci offriranno da Mountain View.

Torna all'inizio

Stasera dove vado a cena?

Sono molte le persone che per svago o per lavoro girano l'Italia. Si sa per noi italiani mangiare bene è fondamentale e quando ci si trova in una città che non si conosce, spesso non si sa dove andare perchè non conosciamo i posti ne tantomeno la spesa orientativa. Siete alla ricerca di un ristorante a Roma con parcheggio privato, con forno a legna aperto fino a tardi? Non vi resta che andare sul sito Eat Out, inserire i vostri criteri di ricerca e il sito vi proporrà l'elenco dei ristoranti che fanno al vostro caso. Per ogni ristorante proposto, oltre alla descrizione del locale, c'è anche il piatto consigliato, la spesa media indicativa, i riferimenti, giorno di chiusura, insomma tutte le informazioni necessarie. Ma se siete già usciti dall'ufficio o non avete a disposizione una connessione internet, è possibile scaricare una piccola applicazione Java sul vostro cellulare, che vi consentirà di scegliere il vosto ristorante o wine bar, immettendo tra i criteri di riceraca anche il quartiere. Eat Out versione mobile non richiede connessioni WAP, quindi è totalmente gratuita. Al momento Eat Out è disponibile per le seguenti città: Roma, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Perugia, Napoli, Bari, Lecce, Palermo e Catania. Per ogni città è disponibile il file da installare sul proprio cellulare e sono disponibili qui.

Torna all'inizio.

Un "Guardian" per il tuo cellulare

Come ho detto più volte: ormai i cellulari sono diventati sempre di più oggetti indispensabili che non servono solo a telefonare o a inviare messaggi. Sui nostri cellulalri oggi è racchiusa una parte della nostra vita: rubrica con tutte le informazioni dei nostri amici, foto, video, sms. Tutto questo rende ancora più prezioso il nostro telefono. Negli anni sono state realizzate un po' di cose per scoraggiare il furto dei telefonini, come la black list centralizzata, cioè quel sistema che permette a chi ha smarrito o è stato derubato del proprio telefono, di inibirne l'utilizzo con qualsiasi SIM semplicemente denunciandone la perdita e comunicando il codice IMEI al proprio gestore telefonico. Non voglio dilungarmi troppo su come qualcuno possa pendere le nostre informazioni, ma voglio proporvi un software "made in Italy" che farà da guardiano evoluto al vostro telefono. Sto parlando di "Guardian" un software dalle carratteristiche innovative che vi proteggerà il telefono. Dopo averlo installato, basta una piccola configurazione e ogni volta che qualcuno cambirà la SIM al vostro telefono, partirà un SMS diretto al numero precedentemente configurato, così saprete il numero del vostro ladro. Il programma non occupa alcuna risorsa del vostro telefono, in quanto si avvia automaticamente all'avvio del telefono e se la SIM è quella autorizzata, si chiude automaticamente. La versione freeware fa "solo" questo, ma poi sono state create altre due versioni che hanno delle funionalità molto interessanti. Infatti sarà possibile sapere oltre al numero di telefono del ladro, anche la sua posizione geografica tramite il GPS del telefono o tramite la localizzazione del telefono attraverso l'identificativo delle celle. Inoltre, sempre con le versioni a pagamento, sarà possibile recuperare il registro chiamate, la rubrica, gli SMS e cancellare foto, video o altri contenuti. Il software è difficile da cancellare per chi non è autorzzato e resiste anche al cosiddetto "hard reset" cioè ripristino del telefono alle impostazioni di fabbrica.
Il software è disponibile solo per cellulari dotati di sistema operativo Symbian Series 60 3rd edition e la versione freeware puo essere scaricata da qui.


Torna all'inizio.

Chiuso per ferie



Oggi è giorno di partenza per molte persone, allora ho deciso di sospendere per il mese di Agosto la pubblicazione di nuovi post. Durante questo mese continuerò a cercare nuove cose da proporvi, state tranquilli lavorerò per voi



Se volete essere aggiornati, inviate un'email cliccando qui sotto e appena ci saranno nuovi post vi invierò un messaggio di posta elettronica con i link ai nuovi post



Mi vedo i DVD sulla PSP

Oggi è un giorno di grande esodo e si sa tante ore in auto con il caldo possono stancare e annoiare. Purtroppo non posso aiutarvi a risolvere gli inconvenienti delle partenze, ma almeno potreste rendere più piacevole il viaggio per i vostri passeggeri, magari anche per i vostri figli. Quello che vi occorre è un apparecchio in grado di riprodurre Divx, oppure una consolle come la PSP oppure ancora un iPhone o iTouch e "HandBrake". Questo piccolo software vi permette con pochi semplici passaggi di convertire un DVD in formato MP4 adattandolo al supporto che fa più al caso vostro. Ovviamente può essere utilizzato anche per fare copie di backup dei nostri DVD e vederli comodamente a casa o sul nostro PC, PS3, xBox. Il software è gratuito ed è disponibile per tutti i sistemi operativi, anche Macintosh e per gli apparecchi di casa Apple, garantisce anche l'audio in Dolby Digital. Per scaricare il software, basta cliccare qui e scaricare il file di installazione relativo al proprio sistema operativo. Cosa aspetatte a convertire il DVD di Cars? i vostri figli gradiranno la sorpresa.

Il codice fiscale lo calcolo con il cellulare

Vai dal medico, in banca, compri una nuova SIM per il tuo cellulare, ovuque andrai, ti chiederanno il codice fiscale. Molti ormai l'hanno imparato a memoria molti portano con se la tessera ma spesso quest'informazione proprio non ce l'abbiamo eppure è diventata la chiave per poter fare qualsiasi cosa. Sono molti i siti come questo che permettono di calcolarlo on line ma se siamo fuori casa come facciamo? Basta installare una piccola applicazione JAVA sul prprio telefonino e dopo aver inserito i dati il "programmino" ci darà il codice fiscale richiesto. Forse non lo utilizzere mai, ma vi consiglio di installarlo, all'occorrenza può sempre servire e magari evitare di ritornare per fornire l'indspensabile dato mancante. L'applicazine è gratuita e per ottenere il codice fiscale non verrà effettuata nessuna conessione ad internet. La si può scaricare da qui oppure direttamente dal proprio telefono via WAP inserendo questo indirizzo http://it-codfisc-j2me.sourceforge.net dal browser del vostro telefono.

Mi controllo le spese con il cellulare

Negli ultimi tempi, la cosa che più si sente dire è che c'è crisi. Effettivamente negli ultimi anni siamo un po' tutti più attenti alle nostre spese ma nonostante i nostri sforzi, spesso arriviamo a fine mese e non riusciamo a capire come mai il conto in banca "piange". Difficile tener nota di tutte le spese che affrontiamo in un mese e chi ci prova annotando su vari bigliettini, dopo poco o perde i bigliettini o perde la pazienza. Anche in questa occasione, il telefonino può essere utile, molti modelli recenti prevedono funzioni per annotare le spese ma 8mobile.org, ha pensato una fantastica applicazione in JAVA da installare sul cellulare. L'applicazione è Money Manager ed è disponibile in due versioni una al costo di circa 4 € e l'altra è gratuita. Money Manager 2 è scaricabile da questa pagina, mentre la versione precedente può essere scarcata gratuitamente da qui. In pratica tramite questo semplicissimo programma, vi basta inserire le vostre spese ed assegnarle ad una categoria. Potrete inserire a vostro piacere tutte le categorie in modo da dettagliare le voci delle vostre spese e il software aggregerà tutte le spese per categoria in modo da visalizzare quali sono le categorie dove dovrete fare economia. In più potrete vedere tutti i movimenti e inviare al vostro indirizzo di posta elettronica via WAP, un file in formato CSV, compatibile con Excel e con Open Office, con il dettaglio di tutti i movimenti effettuati in un mese.

8mobile.org
è proprietario dell'imagine

Torna all'inizio

Sorveglio casa con il cellulare

E' tempo di vacanza, e si sa la preoccupazione più grossa è quella di lasciare la casa incustodita preda di ladri che nel periodo estivo trovano le condizioni ideali per "operare" in completa tranquillità. Spesso il rientro dalle vacanze riserva un'amara sorpresa. Oggi con una piccola spesa sarà possibile avere un antifurto innovativo. Basta una webcam collegata ad un PC a sua volta collegato ad internet e poi a seconda delle possibilità per il controllo si può optare per due diverse modalità tramite PC o tramite cellulare. Basta andare sul sito LiveStream e scaricare il client da installare sul PC utilizzato per videosorvegliare. L'applicazione può essere scaricata gratuitamente anche da qui. Dopo aver installato il client bisogna effettuare la registrazione per rendere fruibile il servizio. Il client può essere installato anche su diverse postazioni, in modo da poter sorvegliae ad esempio la casa e l'ufficio. Dopo si procede con la configurazione per impostare il livello di sensibilità dell webcam per il motion capture, cioè una sorta di "sensore di movimento" per far attivare la regstrazione dei tutto cioò che "vede" la webcam. In qualsiasi momento ci si può collegare ad un altro PC e controllare cosa "vedono" tutte le webcam configurate tramite il programma di "viewer". E' possibile inoltre impostare, ogni qualvolta la webcam riscontri un movimento, di inviare un'email, un messaggio su Google Talk o un SMS a pagamento. Molti operatori di telefonia mobile, gestiscono gratuitamente il servizio di notifica email tramite SMS, così magari si può scegliere come opzone l'invio dell'email e riceverete un SMS gratuito di notifica. Ma la vera innovazione è che è possibile scaricare sul proprio cellulare un'applicazione JAVA, quindi funzionante sulla maggior parte dei cellualri moderni, e visulaizzare in diretta quello che stanno riprendendo le webcam o vedere quello che è stato registrato prima che arrivasse la notifica. Il client per il cellulare si può scaricare da qui. Ovviamente ripeto che l'applicazione è completamente è gratuita ma sono a pagamento gli eventuali SMS e la connessione WAP per il colegamento dal cellulare.

Torna all'inizio

Ti comprimo a modo mio

Chi di voi almeno una volta non ha "zippato" un file? Ebbene si, ormai questo termine che indica la compressione di un file, è entrato nel linguaggio comune. Il termine deriva dall'estensione degli archivi che è appunto "ZIP" sin dai lontani tempi del DOS.
Zippare un file significa comprimerlo senza perdere informazioni. Una volta compresso il file per essere letto, deve essere "unzippato", cioè deve essere decompresso e riportarlo allo stato originale. Con il tempo oltre agli archivi ZIP, molti altri software effettuano la stessa operazione, tra i più famosi c'è WinRAR. Entrambi i software sono a pagamento, anche se già con Windows XP è possibile zippare i file direttamente dal sistema operativo. Ci sono diverse modalità per comprimere un file: ovviamente più si comprime, più è lento il processo di compressione e decompressione, e più c'è il rischio che si perdano informazioni rendendo illegibile il file compresso. Il software che vi presento è gratuito e riesce a comprimere in modalità normale, più dei blasonati concorrenti a pagamento. Il software si chiama 7Zip e riesce a comprimere in diversi formati anche ZIP e apre la maggior parte dei file compressi, (ZIP, RAR, TAR, JAR, ecc.). Dal sito è mostrata una tabella di comparazione con differenze che arrivano anche al 40%. Ho voluto fare una prova comprimendo un documento Word di 1.500 kb con 7ZIP,WinZIP e WinRar, ottenendo la conferma che 7ZIP ha un livello di compressione maggiore come potete vedere dal grafico.
Il programma potete scaricarlo da qui e anche per questo software, esiste la versione che non necessita di alcuna installazione che potete portare sempre con voi sulla vostra pen drive. Basta cliccare qui per il download della versione "portable".

Torna all'inzio

Faccio il tagliando al PC

Come ho accenato nel precedente post, dopo un po' che si utilizza un PC su piattaforma Windows si nota un notevole degrado delle performance. Un'altro fattore determinante è che ogni volta che installiamo un'applicazione, il sistema provvede ad inserire delle voci sul registro che vengono lette dal sistema operativo stesso per eseguire i suoi processi, ma spesso disinstallando le applicazioni, queste voci non vengono cancellate rallentando il sistema. Ovviamente il registro di sistema è molto complesso ed è pericoloso modificarlo perchè potrebbe rendere inutilizzabile il sistema operativo e quindi il computer. Per molti quanto ho detto, è incomprensibile ma quello che vi presento oggi è un programma che effettua la manutenzione del registro e vi permette di cancellare in modo sicuro tutto ciò che rallenta il PC. Il programma è Ccleaner, si scarica da qui ed utilizzarlo è più semplice di quanto si possa immaginare. Appena si avvia il programma in alto a sinistra ci sono quattro tasti. Il primo: "Pulizia" provvede ad eliminare tutti i file temporanei, i cookie, svuota il cestino, cancella la cronologia di navigazione, ecc. Con questa operazione liberiamo un po' di spazio dal nostro hard disk. Il secondo tasto: "Registro", effettua un controllo di congruenza su tutte le voci di registro e vi permette di eliminare tutte le voci incongruenti e obsolete. Vi permette di fare anche un backup del registro in modo da poterlo ripristinare in caso di problemi. Il terzo tasto: "Strumenti" vi permette di disinstallare le applicazioni così come si fa dal pannello di controllo. Inoltre selezionando il tasto "Avvio" vi permette di visualizzare tutti i programmi che partono all'avvio di Windows e potete rimuovere dall'avvio automatico l'avvio di alcune applicazioni che rallentano lo startup del sistema operativo. Il quarto tasto: "Opzioni" vi permette di personalizzare il programma. Per i più inesperti consiglio di lasciare le impostazioni di dafault. Se avete problemi, lasciate un comento, in modo da rendere pubblici i dubbi creando una sorta di FAQ in italiano. Il software ovviamente è gratuito ed è in italiano. Anche per questo programma,vi consiglio di utilizzarlo almeno una volta al mese prima della deframmentazione.


Torna all'inizio

Tu li frammenti e io li riunisco

Dopo un po' che utilizziamo il PC, soprattuto quelli che hanno Windows (qualsiasi versione), ci capita di riscontrare un notevole rallentamento del nostro computer. Sono diversi i fattori che generano il rellantamento. La soluzione ideale e drastica sarebbe quella di formattare il PC e reinstallare tutto, ma prima di farlo facciamo qualche tentativo che magari non risolve tutti i problemi, ma che sicuramente darà una vita nuova al nostro computer. Uno dei fattori facilmente percettibile è quella dell frammentazione dei file. In parole povere, il sistema operatvo scrive il file sugli spazi liberi che trova sull'hard disk anche se questi non sono contigui. Ovviamente questa "frammentazione" del file, rallenta notevolmente la lettura e l'aggiornamento dello stesso. Esstono dei programi che "ricompattano" i file eseguendo una deframmentazione del disco. Uno di questi programmi è fornito da Microsoft e lo trovate in Programmi -> Accessori -> Utilità disistema -> Unità di deframmentazione dischi. Ma vi consiglio un programma analogo ma un po' più potente: il suo nome è Defraggler. A differenza del programma di casa Microsoft vi permette di deframmentare il disco ma anche uno o più file a vostra discrezione, inoltre dopo la deframmentazione del disco, procede automaticamente con l'ottimizzazione dello spazio diminuendo la possibilità di frammentare nuovamente i file. Il programma è freeware e può essere scaricato da qui e può essere installato anche direttamente su una pen drive infatti è composto da un unico file eseguibile. Inlotre vi consiglio di suddividere il vostro hard disk in due partizioni: una con il sistema operativo e l'altra con le installazionioni dei vostri software e dati e di deframmentare le due partizioni almeno una volta al mese.


Torna all'inizio

Voglio solo l'audio

Youtube è diventato il punto di riferimento di chi naviga. Politici, comici, ma anche gente comune danno libero spazio alla fantasia pubblicando i video delle proprie performance su uno dei siti più cliccati al mondo. Molti cercano notorietà, altri semplicemente vogliono condividere le proprie esperenze o i video introvabili dei propri idoli. Quante volte ci è capitato vedendo i video, di voler avere tra le mai solo la traccia audio, magari per riascoltarla sul proprio IPod. Da oggi senza installare nessun prodotto sul vostro PC, sarà possibile ottenere con un semplice processo, la traccia audio in formato MP3. Collegatevi a Youtube, e cercate il video che vi interessa copiatevi l'URL, dopo collegatevi al sito FLV to MP3, e vi basterà inserire l'URL precedentemente copiato nell'apposito spazio e in qualche minuto otterrete il vostro file in formato MP3. Il sito è legale ed è da bollino verde (vedi post) ma fate attenzione ai dritti d'autore.

Torna all'inizio

ADSL super velce? vediamo se è vero

Gli operatori di telefonia, sia fissa che mobile, promettono collegamenti ad internet sempre più veloci. Reti a 2, 7, 20 mega, velocita di connessioni super veloci, ma se leggiamo attentamente le minuscole scritte caratterizzate dai famosissimi asterischi, apprendiamo che quelle velocità tanto decantate, esprimono il potenziale massimo che la rete può raggingere. Poi ci basta navigare un po' per capire che quel potenziale è molto lontano. Ma qual è la reale velocità della nostra rete? Basta andare sul sito Speedtest e con un sistema molto semplice lo capiremo. Il sito si presenta con una grafica molto accattivante e di semplice utilizzo. Ci viene presentata una cartina del mondo con delle piramidi sparse che indicano i server con i quali testare la nostra connessone. Attarverso il nostro IP, il sito determina la nostra posizione geografca e colora di giallo la "piramide" più vicina al nostro ISP. Basta cliccare sulla piramide e inizia il test. Viene inviato un "pacchetto" di dati al server e poi viene scaricato di nuovo sul nostro PC. Durante queste operazioni, una sorta di tachimetro analogico, ci fa vedere graficamente la velocità di connessione. Al termine del test viene generata un'immagne con le velocità di connessione sia di upload che di download, il nome dell'ISP, la città dove è localizzato il server, data e ora del test. In più vengono generati dei link per pubblicare i nostri risultati sul proprio blog o come firma in un forum. E' possibile comparare i nostri risultati con gli altri nel mondo, ma se fossi in voi, non azzarderei questa operazione. Le connessioni italiane di certo non sono famose per la velocità.

Torna all'inizio

... e se i dati voglo cancellarli sul serio?

Forse qualcuno si è un po' preoccupato leggendo il post precedente. Ebbene si, ormai i PC diventano sempre più "personal" tanto da utilizzarli per memorizzare informazioni di ogni tipo: email, password, documenti personali, ecc. Ma basta cancellare questi dati per eliminarne qualsiasi traccia? Molti si sentono più sicuri formattando l'hard disk. Mi dispiace deludere le aspettative ma spesso tutto questo non basta. Fate voi stessi una prova e vedete quanti dati "fantasma" continuano a "vivere" sui vostri supporti. Se volete una cancellazione a prova di 007 lasciate fare ad "Eraser". Questo software infatti dopo la cancellazione dei file, scrive e cancella dati casuali sulle porzioni di disco dove è presente il file da cancellare in modo da eliminare definitivamente qualsiasi traccia. Il software è gratuito, funziona solo su piattaforma Windows e può essere scaricato da qui, e se non volete lasciare traccia sul PC nemmeno della vostra installazione di Eraser, esiste una versione "portable" cioè eseguibile direttamente dalla pen drive senza alcuna installazione e può essere scaricato gratuitamente da qui.

Torna all'inizio

Hai cancellato per errore le foto? Ci penso io

Non capita spesso di cancellare inavvertitamente i dati dal proprio hard disk o dalla memory card, ma quando succede è un serio problema, specialemente quando sulla memory card ci sono le foto delle nostre amatissime vacanze. Da oggi non è più un problema, o meglio si può tentare di risolverlo con un programma freeware. Il programma è Recuva, ed è ancora una versione beta ma può essere scaricato gratuitamente da qui. Sul sito è presente anche un forum dove è possibile leggere commenti, aiutare gli sviluppatori segnalando i bug riscontrati o proporre qualche innovazione per migliorare il programma. Sono molti i programmi in comercio di data recover, cioè il recupero dei dati cancellati, ma ci si augura sempre di non averne mai bisogno, perciò consiglio vivamente di fare un primo tentativo con quest'ottimo programma. Il consigio che posso dare per aumentare le probabilità di recupero è quello di non utilizzare il supporto contenente i dati cancellati erroneamente. Quanto quando si cancellano dei dati da qualsiasi supporto, viene effettuata una cancellazione "logica", cioè i dati restano scritti sul supporto ma il sistema operativo "vede" libera quella parte di disco o di memoria e al momento di memorizzare nuovi dati, li scrive in tutte quelle posizioni che sono libere, più volte si scrive più risulta difficile recuperare i dati precedentemente cancellati.

Torna all'inizio

Il Grande Fratello delle autostrade

Grande Raccordo Anulare, Autostrada Salerno - Reggio Calabria, Tangenziale Ovest di Mestre e tante altre, sono accomunate dal fatto che milioni di automibilsti ci perdono parte della loro vita imbottigliati nel traffico, senza poter immaginare dopo quanti kilometri la situazione possa migliorare. Purtroppo non sempre Isoradio copre tutta la rete autostradale e non fornisce informazioni aggiornate o come dice il popolo di internet "live". Già in precedenza avevo scritto un post sul monitoraggio del traffico (clicca qui), ma la soluzone che vi propongo oggi, vi permette di vedere con i vostri occhi in tempo reale il traffico sulle strade gestie dall'ANAS. Infatti dal portale dei servizi dell'ANAS, è possibile scaricare una piccola applcazione JAVA, che installata sul vostro telefono cellulare vi permetterà di visulizzare le webcam sparse sulle seguenti reti stradali:

  • G.R.A. (Grande Raccordo Anulare)
  • A3 (Salerno - Reggio Calabria)
  • A4 (Autostrada Brescia-Padova)
  • A4 (Autostrada Torino-Trieste)
  • A8 (Autostrada Milano-Varese)
  • A10 (Autostrada dei Fiori Savona-Ventimiglia)
  • TGO Mestre(Tangenziale Ovest di Mestre)
  • TGE Milano(Tangenziale Est di Milano)

Inoltre la nuova versione, permette di visualizzare in inverno, le webcam delle principali località sciistiche.
Per scaricare il software è sufficiente cliccare qui, o inserire nel browser del vosto telefono il seguente indirizzo http://www.infoanas.it/wap/
Come tutti gli aplicativi che vi sto proponendo, il software è gratuito ma bisogna fare attenzione ai costi di conessione.

Torna all'inizio

Dove faccio il pieno oggi?

Negli ultimi mesi i prezzi del carburante hanno subito un aumento notevole mettendo in grandi difficoltà tutti. Già da tempo molti automobilisti hanno tentato di limitare il problema cercando il distributore più conveniente e utilizzando pompe self service pur di risparmiare qualche centesimo ma spesso l'impresa non vale la spesa anche perchè è difficile rincorrere il prezzo più conveniente. Esiste un sito che ospita una comunity, che può aiutarci in questo labirinto di prezzi. Il sito è molto semplce e diretto, con una grafica molto spartana ma efficace, lo si intuisce gia dal nome: Prezzibenzina.it. Il sito è fruibile anche senza iscriversi, ma l'efficacia del sito è basata proprio sul contributo degli utenti. Infatti effettuando la registrazione gratuita al sito, è possibile segnalare il prezzo del carburante e la stazione di servizio dove abbiamo fatto rifornimento, in modo da ottenere in costante aggiornamento le stazioni più convenienti o quelle da evitare. Tramite Google Earth sarà possibile localizzare il distributore che ci risulta più conveniente sia in relazione ai prezzi che all'ubicazione. Per i possessori di TomTom, sarà anche possibile scaricare gratuitamente i POI con i distributori più economici. Nella home page del sito è presente la media nazionale suddivisa per tipologia di carburante e il dettaglio suddiviso per le diverse case petrolifere. In più potete vedere scorrere sul vostro browser (vedi post precedente) gli aggiornamenti tamite RSS cliccando qui.

Torna all'inizio

Treno? meglio viaggiare informati

La prima parola che ci viene in mente da associare al treno (almeno, anzi credo solo in Italia) è "ritardo". Ebbene si le FS, oggi Trenitalia hanno questa nomea fondatissima. A tutti è capitato almeno una volta di viaggiare in treno sapendo che sta in ritardo senza poter quantificarlo in modo da poter avvisare chi, armato si santa pazienza, si trova ad aspettarci nella stazione di destinazione. Purtroppo rendere i treni puntuali, sembra una vera e propria "mission impossible" ma almeno sono stati creati due servizi per conoscere con precisione l'eventuale ritardo del treno. Il primo servizio è denominato "sms2go" il quale tramite l'invio di un SMS al numero 482021 indicando il numero del treno anteponendo il carattere #, ci fornirà indicazioni sulla puntualità del treno indicato. Il servizio è utile anche per conoscere gli orari indicando le informazioni necessarie. Purtroppo come si dice? dopo il danno la beffa, infatti oltre al costo dell'invio dell'SMS le informazoni ci costeranno ben 50 centesimi. Il secondo servizio, a mio avviso più economico e più dettagliato, è un sito WAP fruibile comodamente da qualsiasi cellulare. Basta inserire nel browser del proprio telefono l'indirizzo http://mobile.viaggiatreno.it/ e inserendo il numero del treno o i dati di viaggio, stazione di partenza e quella di arrivo, vi verrà fornito il dettaglio dei dati relativi al treno selezionato: Orario programmato, quello previsto, il ritardo e l'ultima fermata effettuata. Inoltre è possibile sapere l'orario programmato e quello previsto per ogni singola stazione. I dati sono aggiornati quasi in tempo reale. Ovviamente usufruendo questo servizio si pagano i costi di conessione WAP ma come sempre se si ha un piano tariffario flat, il servizio è totalmente gratuito. Il servizio è fruibile anche tramite il sito internet, basta cliccare qui. Vi auguro di non dover mai usufruire di questo servizio, ma mentre sto scrivendo questo post, inserendo dei dati a caso per testare il servizio, il treno Napoli - Milano che in questo momento si trova a Bologna, sta viaggiando con 94 minuti di ritardo...

Torna all'inizio

Chatta con le Pagine Gialle

Dopo un bombardamento iniziale di pubblicità che proponevano numeri a pagamento per avere informazioni su numeri di telefono di persone o di esercizi commerciali, finalmente Pagine Gialle, ha capito che la strada da intraprendere per un popolo sempre più attento alle spese e sempre più tecnologico, è un'altra. Infatti tramite i numerosissmi servizi internet o semplicemente tramite i comunissimi motori di ricerca, è possibile reperire gratuitamente e con estrema semplictà quello che cerchiamo. Così in un modo fatto di internet e chat, Pagine Gialle ha creato un nuovo servizio per gli utenti di Microsoft Live Messenger; basta inserire tra i propri contatti l'indirizzo di posta elettronica gialloparlante@paginegialle.it e avremmo a disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 un automa che ci aiuterà a trovare interattivamente la pizzeria sotto casa, l'albergo dove poter trascorrere un week end o semplicemente il numero di telefono del vicino. Inoltre se abbiamo il sistema operativo Vista o un blog su uno spazio Microsoft, in pratica il Live Spaces di Messenger, potremmo inserire un widget con il servizio di Pagine Gialle e Pagine Bianche sempre a nostra disposizione, basta andare qui e scaricare gratuitamente i contenuti che fanno al caso vostro.

Torna all'inizio

Non mi perdo mai con i POI

Chi ha un navigatore, sa quanto sono importanti i POI, acronimo di Point of Interest e cioè punti di interesse. I più ricercati sono quelli che segnalano gli Autovelox ma quando ci troviamo lontani da casa, magari in vacanza risulta utile sapere anche dove poter trovare un bancomat, una farmacia, un meccanico o più semplicemente una gelateria o un buon ristorante. Molti siti offrono a pagamento il download dei POI. Ma anche qui c'è la comunity italiana POI GPS che ha riscosso susccesso grazie alla parteciapzione dei suoi utenti che hano fatto un ottimo lavoro in continuo aggiornamento. Infatti con una semplce iscrizione gatuita, sarà possibile scaricare i punti di ineresse per il nostro navigatore suddivisi per le più disparate categorie. E' possibile scaricare un programma, POIGPS GO, per i possessori di TomTom che faciliterà la gestione dei punti di interesse scaricati dal sito. Non solo POI, infatti dalla comunity è possibile anche scaricare componenti aggiuntivi per personalizzare il navigatore, come sfondi, voci, itinerari o potete sostituire l'anonima "freccia" che vi indica la posizione sulla mappa con l'imagine della vostra auto. Tra i punti di interesse segnalo anche la presenza di ristoranti con cucina senza glutine per chi ha la celiachia. Unico consiglio è quello di non caricare troppi POI sul vostro navigatore, specialmente quelli sui telefonini, in quanto rallentano molto il navigatore. Ovviamente è presente anche un forum e tutti gli strumenti per collaborare per la comunity. Non mi resta che augurarvi buon viaggio.

Torna all'inizio

Che tema metto oggi?

Ormai sono anni che sono in circolazione i cellulari con display a colori con suonerie polifoniche, temi personalizzabili, sfondi e screensaver. I cellulari sono tutti uguali così teenager e adulti personalizzano il proprio telefono con gadget lumninosi, sfondi particolari e suonerie alla moda. Ma dove c'è richiesta c'è business e sono molti i contenuti che si possono acquistare con un semplice sms a costi proibitivi e spesso sono proprio i più piccoli a cadere nella trappola a spese dei genitori che si vedono costretti a "ricaricare" le scede dei propri figli. Per fortuna che c'è internet e dove c'è il business, spesso c'è una comunità parallela che offre servizi gratuiti. Infatti, come ho già detto, non sempre gratuito su internet è sinonimo di pirateria, ci sono anche delle comunità che offrono per la semplice soddisfazione degli autori, contenuti gratuiti di ogni tipo. Il sito Zedge, è una comunity dove ogni utente può inserire temi creati per diversi modelli di cellulari divisi per marca, modello e categoria. Ognuno può inserire anche sfondi, programmi java, suonerie, insomma tutto quello che occorre per personalizzare il proprio telefono.
Ma con una semplice registrazione gratuita, si può scaricare ogni contenuto e si può anche votare in modo che gli altri utenti sapranno se il contenuto ha riscosso successo o meno. Ora non vi tocca che personalizzare il vostro telefono e magari contribuire creando il vostro tema.

Torna all'inizio

Firefox da record

Oggi è uscito il nuovo Firefox 3 che vuole superare un record da Giunness, quello di download il primo giorno di rilascio della nuova versione. La Mozilla Foundation, ambisce a 4 milioni e mezzo di download triplicando il successo della versione 2. Per aderire basta cliccare qui o sul banner in alto a sinistra. Mozilla promette nuove funzionalità circa 15 mila nuovi sviluppi e promette anche di incrementare la velocità del browser fino a dimezzare i tempi rispetto alla precedente versione.
Dal sito è possibile monitorare le adesioni al Download Day in tutto il mondo. Stati Uniti e Polonia hanno già superato quota 100.000 e almeno iun questa "gara" l'Italia sta battendo la Francia.

Naviga sicuro con Firefox

Oramai sono molti in siti che a prima vista sembrano offrirci il meglio che ci può stare sul web, notizie, programmi gratuiti, temi e suonerie per il cellulare, MP3 e tanto altro. Ma non è tutto oro quello che luccica, infatto molti di questi siti, offrono contenuti gratuiti, ma installano sul nostro computer virus, adware, spyware, ecc. Ma come facciamo a sapere se il sito che stiamo navigando è sicuro? Una delle più note software house di antivirus, effettua una scansione dei siti, analizzandone i contenuti e i contenuti dei siti a cui "linkano". A fronte di queste continue analisi, si riesce ad individuare i siti sicuri e quelli che non lo sono. Per aiutare chi naviga, ha sviluppato una piccola estensione per Firefox e ora anche per altri browser, che ci indica l'attendibilità di un sito. Basta installare McAfee Site Advisor da qui e ogni volta che effettueremo una ricerca su Google, un semaforo ci indica con i consueti colori (rosso, giallo e verde) se un sito è attendibile o meno. In più una barretta in basso al vostro browser, ci indicherà con i medesimi criteri l'attendibilità del sito, quindi non necessariamente si deve partire da Google. In più accedendo alla home page del prodotto cliccando qui, è possibile effettuare l'analisi di un qualsiasi sito, inserendo l'URL nell'apposito spazio e un grafico vi mostrerà se il sito e sicuro e tutti i siti che presentano un link nel sito sottoposto ad analisi.

Torna all'inizio

Così non perderai mai l'asta...

Per quelli che nel gergo comune vengono chiamati ebuyer, cioè persone che partecipano alle aste su Ebay, sarà capitato almeno una volta di ritardare ad un appuntamento o magari affrettarsi per fare l'ultima puntata e aggiudicarsi l'oggetto messo in asta che tanto sognavamo. In molti avevano tentato di ovviare a questo "problema" sviluppando applicazioni Java per cellulari, ma spesso davano problemi e si rischiava di perdere l'asta. Ora ci ha pensato direttamente Ebay con un'applicazione gratuita da scaricare sul cellulare chiamata appunto Ebay Sempre. Basta cliccare qui, inserire il proprio numero di cellulare, selezionare il proprio operatore e in pochi istanti riceverete un SMS con il link per poter scaricare gratuitamente l'applicazione direttamente sul vostro cellulare. Ovviamente non sono da dimenticare i costi di navigazione, sia per il download dell'applicazione, sia per l'utilizzo, per questo consiglio sempre una tariffa flat per la navigazione. Dopo aver installato l'applicazione e inserito i dati del vostro account, potrete cercare oggetti comprare, monitorare le vostre aste e puntare. Buoni acquisti.

Un'altra WEB TV, Speriamo che vada meglio....

Qualche settimana fa vi ho parlato di un un'interessante proposta dal Web, una TV in streaming che proponeva film in prima visione, documentari e tanto altro, mi riferisco a questo post. Dopo qualche giorno ho ricevuto una segnalazione da un lettore il quale mi riferiva che il sito di Rifletto non era più fruibile. Infatti il sito è stato posto sotto sequestro dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Milano. Ovviamente sembrava strano che ci fosse un sito del genere totalmente gratuito. Ma da poco ho appreso che è stata creata una nuova WEB TV gratuita e onestamente a leggere i primi titoli non stento a crederci. Sto parlando di quella che si definisce la prima WEB TV gratuita: First TV.
GTI (Gruppo Televisivo Italiano), la società che gestisce il sito, garantisce che non ci saranno interruzioni pubblicitarie durante i film ma solo delle sovraimpressioni pubblicitarie ogni 20 minuti circa, un po' come avviene per le reti televisive tradizionali. Ci sono disponibili 20 film da scegliere e saranno disponibili per 6 settimante e ogni settimana verranno sostituiti i tre film meno visti. Non credo che vedremo mai film in prima visione, in quanto l'azienda ha una propria strategia e cioè quella di rendere fruibili più titoli ma a costi contenuti. Magari riusciremo a vedere qualche bel film che le televisioni non trasmettono più o che trasmettono in orari proibitivi.

Torna all'inizio

Notizie personalizzate e sempre aggiornate sul tuo browser

Forse qualcuno ha già sentito parlare di feed RSS o magari l'ha notato su qualche sito di qualche quotidiano on line. Infatti i feed RSS, servono proprio, tramite dei programmi chiamati aggregatori, di ricevere in modo del tutto automatico, gli aggiornamenti del sito al quale decidiamo di sottoscrivere il feed. Ad esempio se sottoscriviamo il feed RSS del sito de "La Repubblica", ogni volta che il sito viene aggiornato, sul nostro aggregatore comparirà il titolo nuovo e cliccandoci su, possiamo leggere la notizia. Quante volte durante la giornata ci capita di fare la nostra personalissima rassegna stampa, navigando per i siti di informazione che più ci interessano, non solo quotidiani, ma anche il sito della nostra squadra del cuore, di qualche blog che ci interessa. Ma tutto questo ci toglie tempo, quindi non ci resta che usare uno dei tanti aggregatori oppure installare il componente RSS Ticker per il nostro Mozilla Firefox, cliccando qui. Dopo, non ci resterà che sottoscrivere i feed che più ci interessano e vedremo scorrere i titoli delle notizie sul nostro browser anche in modalità random, e quando leggiamo un titolo che ci interessa, basta cliccarci su e si aprirà la pagina con l'articolo. Qui, ad esempio troverete i feed di Repubblica, qui quelli del Corriere dello Sport. Potete iniziare con le notizie di questo sito cliccando qui. I feed li riconoscete dal logo arancione come quello in figura. Ovviamente anche questo componente è totalmente gratuito, e ormai quasi tutti i siti prevedono i feed rss, basta cercare e sottoscrivere. Anche Google news ha il suo feed e raccoglie notizie da circa 250 siti, il feed è qui.

Orari dei treni? li metti sul tuo cellulare

E' tempo di vacanze e ci sono ancora molti che preferiscono farsi una vacanza come ai vecchi tempi in treno o chi particolarmente attento all'inquinamento che decide di lasciare l'auto a casa e non vuole prendere l'aereo. Bhe non importa quali siano le ragioni che vi spingano a prendere il treno, l'importante è una buona pianificazione e conservare gli orari dei treni nel posto giusto. Ormai il telefono cellulare è diventato un "amico" inseparabile, quindi direi che memorizzare gli orari sul telefonino, può essere un'ottima idea. Quindi dovremmo calcolare il nostro itinerario dal sito delle ferrovie, trovare il giusto modo per memorizzarlo sul nostro cellulare e il problema è risolto. Mi stressa il solo pensiero, ma per fortuna che c'è un sito tedesco che ci viene in aiuto. Non temete, il sito è presente anche in lingua italiana e sto parlando di Bahn.de. Unico requisito è quello di avere un telefonino compatibile con la tecnologia Java e già da qualche anno, anche i cellulari più economici sono provvisti della piattaforma J2ME. Basta collegarsi a questo link e inserire la stazione di partenza, quella di destinazione, orari, data di partenza, tipologia di treno, in pratica pianificare il vostro viaggio in treno. Dopo potete selezionare, se scaricare il file dal web o riceverlo per posta elettronica e il formato: in PDF da poter consultare sul vostro PC o sul vosto palmare o in Java. Una volta generato il file Java potrete trasferirlo sul vostro telefonino o scaricarlo dal un link wap direttamente dal cellulare. Una volta installato il file, vi comparirà una nuova applicazione sul vostro cellulare con gli orari dei treni nella fascia oraria che avete previsto del percorso che avete pianificato. Funziona anche con le stazioni minori, non necessariamente quelle delle grandi città ed il servizio è completamente gratuito.


Torna all'inizio

Il meteo in diretta

Sembra che gli italiani siano ossessionati dal meteo, infatti è la prima cosa che controllano sui quotidiano, dopo l'oroscopo. Che ne dite di tenere sempre la situazione sotto controllo? Se anche voi siete "malati" di meteo, non vi resta che installare questo componente aggiuntivo su Firefox che tramite un autorevole sito americano vi terrà aggiornati sulla situazione meteo e sulle previsioni future. Per installarlo, basterà cliccare qui e poi seguire le istruzioni. La barra delle previsioni che comparirà sul vostro browser è configurabile sia per il contenuto che sui simboli e sul sito ne troverete di nuovi e magari più carini. Vi basterà aggiungere il vostro comune o più di uno che a rotazione compariranno sul browser e poi sarà possibile parametrizzare la barra e il pop-up con le informazioni che più vi interessano, anche con la temperatura percepita. In più se cliccate sulla barra, verrete redirezionati al sito AccuWeather con tutte le informazioni meteo relative al vostro comune con la possibilità di vedere la situazione meteo in Europa dal satellite.